Gli smartwatch di Cornertech: i migliori in circolazione!

Ottima la corona in metallo e il cinturino in pelle. Il dispositivo non è molto spesso, parliamo infatti di uno spessore di soli 10mm, con un display LCD da 1,3″ con risoluzione 240×240 pixel. Un display con tecnologia amoled sarebbe stato sicuramente più “appagante” ma per la fascia di prezzo a cui viene proposto, la tecnologia LCD ci può stare.

Guardando lo smartwatch nella parte inferiore troviamo la sensoristica dedicata, per rilevare battiti e pressione sanguigna. Nella confezione di vendita oltre al device, possiamo trovare la manualistica di istruzioni e il cavo di ricarica, USB-A/Proprietario. Cavo di alimentazione che poi si dimostrerà uno dei punti deboli dello smartwatch in questione.

 

Lo smartwatch dotato di bluetooth 4.0 è compatibile sia con iOS che con Android, tramite app dedicata. Degna di nota la presenza del chip MediaTek 2502 in accoppiata con un sensore PixArt 8002 grazie al quale abbiamo a disposizione il conteggio del battito cardiaco. La batteria presente all’interno del device è di soli 300mah, amperaggio non altissimo ma che ci consentirà comunque di arrivare a fine giornata. Una volta acceso lo smartwatch ci consentirà di impostare alcune informazioni basilari, come per esempio la lingua di sistema. Per connettere il dispositivo allo smartphone bisogna scaricare dallo store, l’applicazione FunDo. L’app in questione è ben fatta e ci consente di tener sotto controllo il numero di passi fatti, le calorie bruciate, le ore di sonno ed il ritmo sostenuto in un eventuale sessione sportiva.

Una volta configurato lo smartwatch, sarà possibile accoppiarlo tramite app, sotto il nome di “L7_LE“. Dallo stesso menu sarà poi possibile impostare alcuni parametri dello smartwatch quali l’accesso alle chiamate, unita di misura, la possibilità di scattare le foto in remoto ed infine di sincronizzare i dati con l’app salute di Apple. Le traduzioni non sono impeccabili in tutti i menu, infatti sarà facile trovare qualche frase mal tradotta. Una volta fatto ciò sarà possibile utilizzare il device in questione con il vostro telefonino. L’interfaccia dello smartwatch è semplice ed intuitiva. Tenendo premuto sulla watchface sarà possibile cambiare quest’ultima, scegliendo fra quelle preimpostate nella memoria dell’orologio.

Per accedere al menu basterà effettuare uno swipe da sinistra o da destra. I due tasti superiore ed inferiore fungono da tasto back, ma se pigiati nella schermata home” il superiore vi porterà allo storico dei passi e calorie, quello inferiore invece bloccherà lo schermo del vostro device. Schermo che potrà essere riattivato o con la gestures del polso oppure cliccando il medesimo tasto usato per bloccare lo schermo in precedenza.

Una volta nel menu delle app, basterà scorrere dal basso verso l’alto per scrollare le varie icone, un po come accade per Wear OS. In questo caso però non avremo delle animazioni, ma bensì si passera direttamente da una schermata all’altra. Un vero peccato perché la presenza di animazioni avrebbe aumentato l’appeal di tale dispositivo. Dalla schermata home se si effettua uno swipe down si raggiunge un centro di controllo dove è possibile attivare/ disattivare il bluetooth e silenziare le notifiche.

Ovviamente presenti le varie gestures per attivare lo schermo con il polso, di silenziare la sveglia girando l’orologio e rifiutare le chiamate in entrata. Degna di nota la possibilità di chiamare direttamente tramite smartwatch con un audio discreto in condizioni favorevoli.